USERNAME

PASSWORD

ricordami
Password dimenticata?
iscriviti alla newsletter di promote design
bacheca varie ed eventuali

PROGETTI >> REALIZZATI

EX PESCHERIA TRIESTE
  • EX PESCHERIA TRIESTE
  • EX PESCHERIA TRIESTE
  • EX PESCHERIA TRIESTE

EX PESCHERIA TRIESTE

PROGETTISTA: Maurizio Bradaschia

  • Anno: : 2010
  • Categoria: : ALLESTIMENTI INTERNI
  • Committente: : concorso
  • Visto: 1245 VOLTE
DESCRIZIONE: L’edificio “ex Pescheria”, ubicato lungo le rive di Trieste, fronteggia da un lato la palazzata ottocentesca a mare del Borgo Giuseppino (il borgo...
L’edificio “ex Pescheria”, ubicato lungo le rive di Trieste, fronteggia da un lato la palazzata ottocentesca a mare del Borgo Giuseppino (il borgo neoclassico opera dei maggiori autori della seconda generazione della felice stagione architettonica ottocentesca di Trieste) e dall’altro si apre al mare. Si tratta di un edificio di inizio Novecento, particolarmente importante sia sotto l’aspetto architettonico che costruttivo, quale esempio di architettura eclettica e sperimentazione tecnologica di nuovi materiali, un edificio radicato nella memoria collettiva cittadina. Un’architettura che non consente, per questi motivi, un ripensamento formale e funzionale che ne stravolga i significati intrinseci. Il progetto cerca dunque, da un lato, di enfatizzare e sottolineare le preesistenze, dall’altro di dare risposte esaustive, in termini funzionali e formali, al tema proposto. L’architettura si gioca ed esalta nelle differenze. Sulla re-invenzione, quindi, dell’oggetto. Impostato come struttura “non invasiva” e finalizzato alla “trasparenza”, il progetto fa ampio utilizzo del vetro e rinuncia, ovunque, ad intervenire sull’edificio storico, mantenendone inalterate le geometrie e le caratteristiche costruttive. Nello specifico, viene interamente conservato l’aspetto esterno dell’immobile e viene esaltata la polivalenza dell’ambiente interno, utilizzando, attraverso percorsi, ballatoi e piani espositivi a quote differenziate, l’ampia disponibilità di spazio offerto. L’edificio conserva e in qualche modo accentua l’attuale “trasparenza” prodotta dall’ampio utilizzo del vetro. Proponendo il tema del percorso, l’intervento vuole riprendere il tema della narrazione, e accompagnare il visitatore attraverso lo spazio della vecchia Pescheria, per coglierne i significati intrinseci, anche quelli ancora inesplorati, attraverso la tridimensionalità che il percorso progettato accentua. Il tema del vetro che appare immediatamente in grande evidenza, celebra la sua trasparenza ed “apertura”, la propria capacità riflettente, creando innumerevoli diverse prospettive nello spazio. Uno “spazio multiplo”, consequenziale, composto da successivi piani, da layers trasparenti. Il progetto nasce da una attenta lettura delle giaciture e dalle immanenze che lo spazio contiene, anche in rapporto all’impianto urbano circostante. Alcune direttrici: innanzitutto l’asse inclinato di via Torino con il tessuto ortogonale del Borgo Giuseppino e con la piazza Venezia in particolare, quale spazio pubblico di unione tra l’edificio ex Pescheria e il Museo di Arte Moderna e Contemporanea Pasquale Revoltella; ma anche alcune direttrici/linee di forza presenti all’interno dell’edificio, linee riprese diagrammaticamente dai percorsi principali e dalla struttura e riproposte, con valenza spaziale, quale filo conduttore di lettura e interpretazione dello spazio.



  • facebook
  • twitter
  • pinterest
  • youtube
  • youtube

IN PARTNERSHIP CON
Fausto Lupetti Editore
Mug Magazine
Treneed.com
Clappet.com
Artistar
Exibart
Viscom
Revista Atelierul
Arredativo
Design Daily..
Poli.Design
FoodTrip and More
Reshape
Dettagli home Decor
AND
Crisalide - Chi è chi
Farm Cultural Park
Architettare.it
Allestire
Milano Arte Expo
Fine To Design

©2011 Promote Design. Tutti i diritti sono riservati

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di PromoteDesign.it Ulteriori informazioni